Compagne di avventure

Le barche che ci hanno accompagnato nel nostro girovagare sono state:

Creuza de mä, Swan 65 (2007-2014)

Lo Swan 65 nasce nei cantieri Nautor in Finlandia, secondo il progetto di Olin Stephens, uno dei più grandi progettisti del ‘900. Nonostante fosse stato pensato e ideato per la crociera, lo Swan 65 si dimostrò fin dal principio una barca veloce e competitiva anche in campo di regata; il primo esemplare di questa fortunata serie vinse la prima edizione della famosa Whitbread (oggi Volvo Ocean Race), riscuotendo un successo confermato poi confermato dalle vittorie che altri scafi gemelli riportarono in varie competizioni internazionali.

Per noi questo yacht ha rappresentato un punto di partenza: fin da subito abbiamo capito che era la barca che volevamo. L’abbiamo cercata per più di un anno, alla fine l’abbiamo trovata in California…ci sembrava lontanissima la California allora! Ma caparbiamente ci abbiamo creduto, ci siamo dati da fare ed infine il sogno è diventato realtà. Quando la barca fu costruita si chiamava Mehetabel, ma il precedente armatore all’atto di vendita ci impose di cambiarle il nome e così siamo arrivati a De Andrè e a Creuza de mä, una canzone a cui siamo profondamente legati, che profuma di Mediterraneo e che ci caratterizza.

Creuza de mä è una barca classica nelle linee, veloce e sicura, con una disposizione degli interni moderna e funzionale, ma dal sapore caldo ed accogliente. E’ la nostra casa, con la quale navighiamo per i mari alla ricerca di mete sempre diverse, con la voglia di condividere emozioni ed esperienze con gli amici di sempre e con quelli appena conosciuti.

Cibbè, Carter 38 (2003-2007)

Barca dalle linee classiche. Disegnata da Dick Carter per le regate R.O.R.C. (una gemella vinse la One Ton Cup). Col Cibbè abbiamo girato in lungo e largo il Meditterraneo, facendo scuola vela.

Mahina, Vega 27 (1998-2002)

La barca dello zio con cui abbiamo mosso i primi passi in Tirreno. Le prime navigazioni fra Capraia Elba e Corsica, ci hanno dato sicurezza per navigare fino in Sicilia. Così è cresciuta la voglia per l’altura e il viaggio per mare. Solida e confotevole, con lei abbiamo affrontato le prime burrasche, sententoci protetti da questa piccolo guscio costruito in Svezia.